Sospensione Mutuo Prima Casa. Pronta la domanda da presentare in banca.

Dipendenti, Professionisti e Autonomi: chi può richiedere la sospensione e come

La domanda di sospensione del Mutuo Prima Casa tramite l’accesso al Fondo di solidarietà, il cosiddetto Fondo Gasparrini, è disponibile sul sito del Dipartimento del Tesoro , dopo  la pubblicazione il G.U. del DM del MEF firmato dal Ministro Roberto Gualtieri

Sospensione del Mutuo Prima casa: in quali casi è possibile?

La sospensione spetta ai titolari di Mutuo “Prima Casa”, di importo originario non superiore a 250.000 euro, che sia in ammortamento da almeno un anno, contratto per l’acquisto di un immobile adibito ad abitazione principale che non abbia le caratteristiche di lusso (A1/A8/A9), che non fruisce di agevolazioni pubbliche.

Il Fondo Gasparrini è stato rifinanziato con 400 milioni di euro, come disposto dall’art. 54 del DL “Cura Italia”, e prevede la possibilità di beneficiare della sospensione fino a 18 mesi del pagamento delle rate in caso di situazioni di temporanea difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

In pratica si potrà ottenere il doppio beneficio della sospensione del pagamento delle rate e del rimborso del  50% degli interessi che maturano nel periodo di sospensione,che il Fondo verserà alla banca che ha erogato il Mutuo.

Grazie alla sospensione il piano di ammortamento del mutuo verrà allungato.
In ogni caso il periodo di sospensione non potrà superare i 18 mesi.

La sospensione del pagamento delle rate non comporta l’applicazione di nessuna commissione e/o spesa istruttoria; la banca non può richiedere garanzie aggiuntive.

A chi spetta la sospensione del Mutuo

Oltre ai vecchi casi già previsti per l’accesso al Fondo, il DM ha ampliato la platea dei possibili beneficiari:

  • lavoratori che abbiano subìto una sospensione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni  consecutivi;
  • lavoratori che abbiano subito la riduzione dell’orario di lavoro per almeno 30 giorni consecutivi, pari almeno al 20% dell’orario complessivo;
    In questi casi la sospensione del Mutuo potrà essere concessa per un periodo variabile, calcolato in funzione della durata della riduzione/sospensione dell’orario di lavoro.
  • lavoratori autonomi e liberi professionisti che, in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività, attestino una riduzione del proprio fatturato superiore al 33% rispetto all’ultimo trimestre 2019.

Come fare la domanda per ottenere la sospensione del Mutuo

Per ottenere la sospensione del Mutuo, chi è in possesso dei requisiti per accedere al Fondo deve contattare la banca che ha concesso il Mutuo, e presentare la domanda insieme alla documentazione necessaria ad attestare l’interruzione o la riduzione dell’attività lavorativa; la banca è tenuta a sospenderlo.

Il modulo per la richiesta di sospensione è disponibile sul sito del Dipartimento del Tesoro.

Per accedere al Fondo non sarà necessario presentare l’Isee.

La domanda potrà essere fatta anche da chi ha già beneficiato di una sospensione del Mutuo purché, alla data di presentazione e della domanda, il pagamento delle rate sia ripreso da almeno tre mesi.

Laura Rubini – Dottore Commercialista – Revisore Legale

Seguimi su Facebook e Linkedin